Turi Messineo – “Black Hole – Uno sguardo sull’underground italiano”

Black Hole front book

La mia passione per la lettura è nata quando frequentavo le elementari, non so dire esattamente come. Non ricordo con esattezza nemmeno il primo libro, forse erano le classiche fiabe che dovrebbero precedere una buona notte. Al di là di questi piccoli vuoti di memoria, questa attrazione mi accompagna tuttora. Crescendo sono cambiati i gusti, gli autori, l’approccio, ma quell’amore è rimasto, rafforzandosi.

Con il tempo ho vissuto numerose avventure, molte delle quali avevano come protagonisti diversi personaggi in cui spesso mi ritrovavo. Condividevo i loro pensieri, i loro sogni e la loro stessa voglia di andare da qualche parte, senza mai sapere bene dove. Giusto per vedere nuovi mondi, nuovi volti. Magari anche per parlare con i profeti, con i pirati, i saggi, i maghi e con quant’altro nato dalla più viva immaginazione. E vorresti ritornarci e rivivere sempre quelle storie.

Anche adesso, che sono un po’ meno bambino e non ancora troppo uomo, provo sensazioni simili, come in una mia ultima lettura. Il libro si intitola  Black Hole – Uno sguardo sull’underground italiano” ed è opera di Turi Messineo. Grazie a molteplici voci l’autore stende i tratti di un mondo estremamente reale e quotidiano, per quanto ad alcuni possa risultare “strano” ed utopico. Si incontrano testimonianze riguardanti il punk hardcore, l’Oi!, l’hip-hop, gli spazi occupati, i tatuaggi, la filosofia straight-edge, la scelta vegana vegetariana. Attraverso queste pagine si entra in contatto con diverse sfumature che hanno come fondamenta l’unità, la passione e la voglia di crescere. Con il termine underground si fa così riferimento ad un mondo vivo, ricco di cultura, arte ed iniziative volte a migliorare e migliorarsi.

Particolarmente d’impatto la conclusione del libro, nella quale Turi racconta di come è stato “inghiottito” da questo infinito buco nero. Rende il lettore partecipe delle sue prime lotte, delle sue avventure, dei suoi concerti in veste di musicista e di parte del pubblico. E ti ritrovi in quelle immagini, nelle ore passate in sala prove e sotto il palco con le gambe tremanti in attesa di suonare. E vorresti ritornarci.

Mi è bastato poco per immedesimarmi. Giusto qualche parola, qualche luogo, qualche nota e quel mondo ha ripreso vita. Il libro di Turi è una lettura doverosa per chi vuole conoscere, per chi vuole uscire da una realtà costruita per alimentare un mercato piatto, vuoto. Questo ambiente “sotterraneo” vive, ha voglia di urlare.

Annunci
Turi Messineo – “Black Hole – Uno sguardo sull’underground italiano”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...